A proposito dei bicchieri

In merito ai bicchieri da usare, i cataloghi delle vetrerie ci propongono gamme di svariate fogge dove l’appassionato più pignolo potrà sbizzarrirsi, trovando per ogni vino il calice adatto che ne esalterà al massimo le fragranze, procurando un piacere completo.

Ma siccome nelle nostre case moderne disporre di grandi armadi, ove riporre numerose file di scintillanti bicchieri, non è sempre un lusso alla portata di tutti, basterà averne una piccola batteria di cinque o sei modelli, rigorosamente trasparenti, di vetro o di cristallo, lisci, senza fronzoli, con lo stelo, da potere utilizzare per le principali tipologie di vino secondo il seguente schema, che riporta in forma stilizzata i vari calici:

Bianchi leggeri

Bianchi Strutturati

Rossi corposi invecchiati

Rossi corposi

Rossi non corposti e Rosati

Spumanti secchi

Vini e spumanti dolci

Vini liquorosi

Ricordarsi, dopo l’uso, di lavare i bicchieri con acqua calda, a mano, senza detersivo e di asciugarli con un panno preferibilmente di lino.

Torna alle guide "Il piacere del vino"

Bevi bene e responsabilmente